Provocazioni futuriste contro il «chiaro di luna»

La vivacità intellettuale dell’avanguardia futurista torna ad animare un palcoscenico grazie alla «Serata futurista (riuccidiamo il chiaro di luna)» che debutta domani sera la teatro Tor Bella Monaca. Lo spettacolo qui proposto nella versione di Edoardo Torricella si compone di brani originali del teatro futurista, proiettato nei primi anni del XX secolo a contrastare l’ingessato conservatorismo e il decadentismo romantico. Torricella propone una sorta di antologia che pesca dai fermenti migliori della poetica futurista. La sintesi coglie gli aspetti più importanti del «Vulcano» di Marinetti affiancati da altri testi del cosiddetto «neofuturismo» composti per l’occasione dal direttore della compagnia teatrale «Il gruppo» e che si propongono come un assaggio di quanto verrà offerto in occasione delle manifestazioni che nel 2009 animeranno il centenario del Futurismo. Fino al 21 gennaio. Info: 06-2010579.