Prysmian (ex Pirelli Cavi) verso la Borsa

Prysmian Cables & System, società nata dopo l’acquisizione di Pirelli Cavi da parte di Goldman Sachs Capital Partners, debutterebbe a Piazza Affari nei primi mesi del 2007. È quanto affermano fonti finanziarie avvalorando l’ipotesi di una possibile quotazione che aveva preso corpo, lo scorso anno, subito dopo il passaggio di proprietà. Prysmian si preparerebbe ad affrontare l’iter per la Borsa forte di un primo semestre positivo: 2.449,1 milioni di volume d’affari, con una crescita del 34% e del 12,4% a condizioni omogenee, considerando l’aumento dei prezzo dei metalli. Il settore dei cavi energia ha rappresentato circa il 90% del fatturato pari a 2.240,3 milioni (più 37,2%), mentre i cavi telecom il restante 10%, ovvero 243 milioni (più 25,8%). Quest’anno, inoltre, la società ha avviato il piano di espansione all’estero attraverso la realizzazione di una fabbrica in Brasile. In Cina, invece, Prysmian ha preso il controllo del 100% delle attività di Angel Group (cavi speciali per applicazioni industriali), con due impianti a Tianjin.