Psg, Sirigu chiama a Parigi l'amico Balzaretti

Il portiere della formazione parigina: «Balzaretti sta bene a Palermo, ma se ci fosse la possibilità di venire lo farebbe...». Pronta la risposta di Zamparini: «Si può fare a giugno, non a gennaio»

La sua panchina resta in bilico, con l'ombra di Ancelotti che incombe, ma Antoine Kombouarè può consolarsi: i giocatori sono dalla sua parte. Dopo Matuidi, Menez, Jallet e Gameiro tocca all'ex portiere del Palermo Salvatore Sirigu, arrivato in Francia la scorsa estate, esprimere il proprio sostegno nei confronti del tecnico del Paris Saint Germain.
«Non credo che abbiamo bisogno di cambiare allenatore, siamo nelle prime posizioni e finora abbiamo fatto bene», le sue parole in un'intervista al «Journal du Dimanche». In estate hanno lasciato Palermo per Parigi lui e Pastore ma presto potrebbe unirsi a loro un altro rosanero, Federico Balzaretti. «Ho parlato con lui - confessa Sirigu - sta molto bene a Palermo ma se ci fosse la possibilità di venire, lo farebbe... Ma è difficile per me parlare di Balzaretti, è un amico, posso solo dire che in questo momento è uno dei giocatori importanti della Nazionale italiana».
Pronta la risposta del presidente rosanero Zamparini: «L'interesse del PSG per Balzaretti è leggermente scemato. Sento spesso Leonardo, ma se ci sarà qualcosa sarà per giugno, non per gennaio». Il numero uno rosanero ha parlato anche dell'ex tecnico Delio Rossi. «Per Rossi, lo scorso anno, ho ricevuto anche insulti da una piccola parte dei tifosi palermitani. E questo non lo dimenticherò mai».