La psicanalisi? È un thriller «mozzafiato»

Vienna. Anni ’40. Un noto psichiatra elabora una rivoluzionaria teoria dei sogni e si trova invischiato in una trama di ricordi e misteri che assumono la fisionomia di un thriller a sfondo psicologico pieno di suspense. Si intitola L’uomo dei sogni il testo di Claudio Forti (Premio «I Fiumi - Firenze Europa») che Giancarlo Zanetti dirige e interpreta da stasera al teatro Greco. Insieme con lui ci sono Mario Zucca, Marina Thovez, Simona Celi e Giovanni Costantino: attori di diversa generazione alle prese con una storia originale dove risuonano forti ascendenze freudiane (repliche solo fino a domenica).