Psichiatra pugnalato da un paziente

Lorenzo Bignamini, psicoterapeuta di 42 anni molto noto in città e padre di famiglia, è stato braccato in una strada della periferia di Milano. E ucciso con una coltellata diritta al cuore, in pieno pomeriggio, dopo un inseguimento di 250 metri sotto gli occhi di passanti e testimoni. Era l’agosto 2003. Ad aggredirlo è stato Arturo Geoffroy, arrestato sulla spiaggia di Camogli, in provincia di Genova, mentre stava facendo il bagno al mare. «Sull'auto c'è tutto», ha detto Arturo Geoffroy ai carabinieri di Santa Margherita, confessando così di essere l'autore del delitto, per il quale era ricercato in tutta Italia.