Psicosi da contagio al tribunale di Ischia

Gli avvocati e i dipendenti della cancelleria del Tribunale di Ischia ieri si sono rifiutati di entrare nella struttura per timore di una eventuale contaminazione da Polonio 210. Lo scorso 17 novembre, infatti, il giudice Mario Scaramella ha tenuto udienza presso il palazzo di Giustizia dell’isola Verde. «Siamo preoccupati - dice Antonio Pantalone, presidente dell’associazione forense dell’isola d’Ischia - per ora non abbiamo intenzione di entrare, fino a quando non conosceremo i risultati dell’accertamento effettuato dall’Arpac venerdì scorso. Vogliamo un’assicurazione scritta», ha concluso l’avvocato Pantalone.