Pubblica amministrazione: tre progetti di risparmio ed efficienza

Il ministro Renato Brunetta ha presentato tre accordi con Microsoft Italia per digitalizzare archivi cartacei, utilizzare Internet per la telefonia e ammodernare le scuole. All’insegna della riduzione dei costi e del miglioramento della qualità dei servizi<br />

Roma – Tre progetti innovativi per digitalizzare la pubblica amministrazione a costo zero. Il ministro Renato Brunetta li ha presentati anticipando alcuni contenuti del progetto di “e-government 2012” che sarà annunciato nel dettaglio questo pomeriggio a Palazzo Chigi insieme con il premier Silvio Berlusconi. Le tre intese siglate dal ministro sono frutto di tre importanti accordi, in corso d’opera, finanziati da Microsoft Italia e riguardano la dematerializzazione dei documenti cartacei della Regione Friuli, la creazione di un centro Voip all’Università di Roma Tre.e la digitalizzazione di un istituto tecnico a Galatina, in provincia di Lecce.

Friuli senza carta Oltre alla digitalizzazione dei documenti cartacei, il progetto pilota ha utilizzato tecnologie collaborative e di archiviazione documentale ed ha raggiunto l’obiettivo di risolvere un reale problema di efficienza e di abbattimento costi nell’ente. In particolare, è stata valutata una riduzione pari a circa l’80% dei tempi e dei costi rispetto all’attuale prassi con il risparmio di almeno 80mila pagine l’anno. NetConsulting ha inoltre calcolato un risparmio complessivo nell’ordine del mezzo milione di euro l’anno. Il governatore della Regione Renzo Tondo ha stimato che la riduzione della circolazione della carta “oggi è pari ad 1 km e 280 metri di scaffali in meno”.

Bollette telefoniche meno care È stata confermata l’attivazione a Roma entro il prossimo mese di febbraio ed in partnership con importanti istituzioni pubbliche di un Centro di competenza Voip, struttura focalizzata alla diffusione dell’utilizzo della tecnologie di telefonia via Internet e di comunicazione integrata in particolare nel settore pubblico. Il risparmio di Roma Tre “sarà di circa il 70% dei costi attuali”, ha spiegato il ministro Renato Brunetta anticipando che la soluzione sarà estesa prossimamente agli altri due atenei romani e progressivamente a tutta la pubblica amministrazione. 

La scuola del futuro L’Istituto Tecnico Commerciale e per il Turismo statale “Laporta” di Galatina, in provincia di Lecce, entro la fine del mese si trasformerà completamente in una “scuola del futuro”. All’istituto (500 studenti e 65 docenti) Microsoft Italia ha fornito 10 lavagne interattive, 24 computer, 10 postazioni per i docenti, 12 portatili e una rete wireless. La didattica è stata completamente digitalizzata. La scelta di questo istituto è stata spiegata dall’ad di Microsoft Italia Pietro Scott Jovane in quanto “rappresenta la sfida maggiore, una scuola di eccellenza nel Mezzogiorno considerata tra le migliori dall’Università di Lecce”. Il progetto è stato concepito da Microsoft in ottica “open source” per essere ceduto alla comunità degli sviluppatori e degli operatori del mondo della scuola al fine di garantirne sia la libera fruizione sia la sua completa ed estesa applicabilità.