«Pubblicità» alle telecamere anti viados

Assediati da dieci anni a casa loro. Una sensazione tutt’altro che piacevole per gli abitanti delle vie Cardano e Cornalia. La zona è quella di Melchiorre Gioia, il problema facilmente intuibile. Ogni notte i marciapiedi fino al tramonto frequentati da impiegati e segretarie, diventano terra di conquista per viados brasiliani, clienti, papponi e spacciatori. «Una fauna - si lamenta un residente - che rende un problema anche rientrare la sera e ormai una chimera invitare qualcuno a cena». Dopo tante proteste, però, il Comune si è mosso. Installando telecamere puntate sugli angoli più hot e collegate alla centrale operativa della polizia municipale. Un deterrente per ora spuntato, dato che i «cerbiatti» non se ne sono per nulla preoccupati. Come i clienti che, non sapendo di essere inquadrati, hanno proseguito nelle loro scorribande notturne. E così ieri mattina il consigliere di Fi Andrea Mascaretti, accompagnato da una delegazione di cittadini, insieme ai tecnici di Aem ha posizionato alcuni cartelli che segnalano la presenza dell’inesorabile occhio telematico. In caso di denuncia sarà un attimo risalire ai responsabili di reato.