«La pubblicità cresce meno del Pil»

Il mercato della comunicazione, i cui investimenti sono stimati in aumento dello 0,7% per il 2007 e dell’1,2% nel 2008 dopo lo 0,6% del 2006, cresce per la prima volta meno del Pil e dei consumi privati, stimati in crescita dell’1,8% quest’anno dopo quella dell’1,6% del 2006 e in vista dell’1,5% stimato per il 2008. Questo uno degli spunti di riflessione dell’ultima edizione della ricerca sul futuro della pubblicità condotta dall’Upa, l’associazione utenti pubblicitari. I settori che «vanno meglio sono l’auto, le tlc, i finanziari e i pubblici. Meno bene quelli alimentari», ha detto il presidente Giulio Malgara. In particolare, nei primi tre mesi del 2007, «gli investimenti in pubblicità sono cresciuti del 2%».