Per il pubblico, in mezzo al pubblico

Questa sera, il nuovo tour di Biagio Antonacci, Viky Love Tour, arriva al Vaillant Palace, e sarà l'occasione per ascoltare i nuovi successi come Lascia stare e Sognami, i brani che hanno fatto aggiudicare al cantautore milanese, il Premio Album FestivalBar 2007, entrambi tratti dal suo ultimo album Vicky Love, da oltre 7 mesi nei primi posti nella classifica delle vendite e già pluri disco di platino. Un album scritto di getto in cui l'artista si mette a nudo. Scandito da insolite ed eterogenee contaminazioni musicali che spaziano dall'evocazione di atmosfere tzigane con i loro ritmi accattivanti e sensuali - come in Sognami, suonato dai Martirani Gipsy Swing con la voce femminile di Dafnè Lupi, ai racconti delicati dalle tinte musicali più accese come nel brano Lascia stare. Dai colori pastello di Coccinella alle tradizionali melodie raffinate, romantiche e cantabili di Biagio Antonacci che ritroviamo in C'è silenzio, un testo introspettivo in cui ascoltarsi, e in È Soffocamento in cui lo scandire del tempo ritma le forti emozioni dell'artista. Un CD che parla di sensazioni, emozioni e sentimenti, che già dal titolo, Vicky Love, dichiara apertamente - come afferma lo stesso Biagio - la propria volontà: «Si potrebbe tradurre in un nome di donna o ancora in "vittoria dell'amore", un concetto di speranza per un amore più istintivo, più epidermico ma anche più superficiale».
In occasione del Vicky Love Tour si potranno riascoltare anche i brani che hanno decretato il grande successo di Antonacci: Liberatemi, Se io se lei, Non è mai stato subito, Quanto tempo e ancora, Iris (tra le tue poesie), Convivendo, Sappi amore mio, Pazzo di lei e tanti altri.
Sul palco, stasera, Biagio sarà accompagnato da una band, composta da 5 elementi: Saverio Lanza e Marcella Menozzi chitarre, Fabrizio Morganti alla batteria, Mattia Bigi al basso, Lorenzo Tommasini alle tastiere. L'Allestimento dello show prevede atmosfere iper teconologiche; un mega schermo di 120mq (12x10) si aprirà sul palco, alle spalle dell'artista, per mostrare immagini di repertorio e spettacolari inserti grafici. Climi minimal per coreografie e scenografie che, seppur sempre di grande impatto, manterranno al centro dello spettacolo Biagio, la sua musica e il suo pubblico: «Lo spettacolo lo faccio insieme al mio pubblico - dichiara il cantautore milanese - questa è per me la scenografia migliore, la più bella e la più importante di tutte. Nei concerti cerco un'interazione, uno scambio di emozioni tra me e il pubblico, non vorrei che nulla distraesse questo gettito continuo d'amore tra me e loro... per questo ho voluto uno spettacolo essenziale, come nel mio stile».
Anche il palco, realizzato con una larghezza di 24 mt ed una profondità eccezionale di 20 mt, è stato realizzato in modo da consentire all'artista di arrivare il più possibile vicino agli spettatori, per poter quasi parlare e cantare in mezzo a loro affinché Biagio possa accostarsi a tutta la sua platea.
Quella di Genova è una delle ultime tappe del Vicky Love Tour autunnale che con le ultime date previste ha registrato un totale di oltre 150.000 biglietti venduti e in primavera ricomincerà con una seconda parte.