Publicis in evidenza a Parigi

Le attese per un miglioramento delle Borse sono andate deluse, dopo un avvio positivo in Europa, e poi negli Usa. Nel Vecchio continente la migliorata intonazione iniziale poggiava sul rialzo dei titoli petroliferi, con Total che a Parigi cresce del 3,2%) e Royal Dutch che a Londra migliora dell’1,7%. Sul mercato francese Publicis è in rialzo del 3%, mentre nella City volano i titoli minerari, con Anglo American e Bhp Billiton in crescita di oltre l’1,5%. Il listino di New York è stato sostenuto da General Motors, cresciuta dell’8% dopo un balzo ad oltre il 10%, a seguito dell’accordo raggiunto con i sindacati per un ridimensionamento dell’organico. In rialzo di oltre il 6% anche Altria dopo l’annullamento di una multa per i produttori di sigarette. In rialzo Citigroup (più 1%) dopo la crescita del 35% dell’utile trimestrale. Il tono dimesso dei titoli tecnologici ha fatto scendere l’indice Nasdaq, mentre ha conservato margini positivi l’indice Dow Jones (più 0,4%).