Puglia, chiesto l’arresto per l’ex governatore

Mandato di arresto per l'ex presidente della Regione Puglia Raffaele Fitto. Agli arresti domiciliari anche l’imprenditore Angelucci, editore di Libero e azionista del Riformista. Secondo l'accusa avrebbe versato una tangente da 500mila euro al movimento politico creato da Fitto per ottenere l’appalto per la gestione di 11 residenze sanitarie. Nell'inchiesta sarebbe indagato anche monsignor Cosmo Francesco Ruppi, arcivescovo di Lecce. L’ex governatore si difende: «Assurdità», e la Cdl attacca: «Emergenza democratica».