La Pulce nel mirino Gli argentini contro Messi: «Non è uno di noi»

È l’eroe coccolato del Camp Nou, il vincitore del Pallone doro e ieri ha ricevuto il Fifa World Player come miglior giocatore dell’anno, ma ad amareggiare il dolce momento della grande stella della nazionale argentina, Leo Messi, sono proprio i tifosi albicelesti, che lo accusano di alto tradimento. Semplicemente, non lo considerano uno di loro, non gli perdonano il gol decisivo nella finale contro Estudiantes de La Plata ad Abu Dhabi, che ha regalato al Barcellona il sesto titolo mondiale in un anno memorabile e lasciato gli argentini a bocca asciutta. E quelle scritte e i cori intonati a Buenos Aires contro la pulce hanno lasciato il segno. «Mi fa rabbia che dicano che non sento i colori albicelesti. Non c’è nulla al mondo che mi addolori di più che mi dicano che non sono argentino: che ne sanno dei miei sentimenti?», confessa Messi.