Per un pulcino di 9 anni l’onestà è di... rigore

Nicolò è finito sotto i riflettori per un gesto sponteneo, un piccolo calciatore classe '98 che ha tirato volontariamente fuori un calcio di rigore concesso erroneamente dal direttore di gara nella partita di domenica scorsa sul campo del Fassicono. Sul punteggio di 1-0 per i padroni di casa della Nuova San Fruttuoso sul San Michele nel campionato Pulcini girone A, l'arbitro Crovetti ha decretato rigore per un fallo di mano inesistente da parte un difensore ospite sul tiro di Papatola. Nell'incredulità generale il bomber Nicolò Bagnasco, specialista dagli undici metri, si aggiusta la palla sul dischetto e calcia volontoriamente al lato di molti metri riparando all'errore dell'arbitro. Nell'ambiente San Fruttuoso tutti sono fieri del gesto del piccolo Nicolò, soprattutto l'allenatore Enrico della Casa. Il giovane bomber ha ricevuto i complimenti da tutti i presenti ma sembrava incredulo di tutte quelle attenzioni, dopotutto non era rigore, il tiro del suo compagno aveva preso il corpo dell'avversario e non la mano.