Pullman contro auto Tre boliviani morti

Tre operai boliviani sono morti l’altra notte in un incidente stradale sull’A1 tra i caselli di Frosinone e Anagni. I tre viaggiavano su una Fiat Bravo, tamponata violentemente da un pullman carico di pellegrini diretti ad Assisi. I tre sono morti sul colpo, mentre nessuno dei pellegrini ha riportato ferite. Gustavo Roias, 31 anni, Ignazio Mendes di 43 e Ronald Edgard Siles, di 26, erano ad Anagni da due settimane per effettuare dei lavori per conto della loro azienda di Bergamo. Venerdì sera avevano deciso di mangiare una pizza a Frosinone. Tornando ad Anagni avevano trovato nebbia sull’A1 e viaggiavano a velocità moderata. All’improvviso dalla nebbia è spuntato un pullman che ha schiacciato l’auto: morte all’istante per i tre boliviani, praticamente decapitati nell’abitacolo. Sul pullman viaggiavano 40 pellegrini provenienti da Altamura, nel barese, partiti poche ore prima per raggiungere Assisi. Sotto shock l’autista del mezzo pesante, di 51 anni. Il mezzo è stato posto sotto sequestro e i pellegrini, sistemati hanno fatto ritorno in Puglia su un altro mezzo. Le salme dei tre operai sono state pietosamente ricomposte nell’obitorio dell’ospedale di Frosinone dove, dalla tarda mattinata di ieri, sono arrivati i parenti da Bergamo e numerosi amici della vasta comunità boliviana in Italia.