Pullman Marchi: basta gestione casereccia

«A fine febbraio scade la proroga per il piano bus turistici, un piano importante che naturalmente si allaccia al piano pullman. Nel settore purtroppo manca una legge regionale che faccia da riferimento, ma vogliamo comunque stabilire delle regole». Così l’assessore alle Politiche della mobilità del Comune di Roma, Sergio Marchi, intervenendo al convegno «L’evoluzione del turismo in relazione ai trasporti nazionali ed internazionali. Prospettive e nuovi scenari», organizzato ieri mattina dalla Fiavet Lazio e dall’Aict (Associazione internazionale dei cavalieri del turismo) ai Musei Capitolini. «Vogliamo arrivare a una riapertura del mercato ed evitare trattamenti di favore - ha proseguito Marchi -. Dobbiamo rimettere mano al piano pullman: c’è un problema sugli stalli, penso per esempio al teatro Marcello o a Piazza Venezia. Dobbiamo pensare che chi porta un pullman pieno zeppo di turisti porta un beneficio alla città e dobbiamo quindi tutelare questo settore. Penso a meccanismi di premio per chi fornisce un servizio in più, come l’utilizzo di mezzi ecologi ad esempio. Dobbiamo superare, inoltre, la gestione «casereccia» per la quale un autista ferma il proprio mezzo in un’area non consentita per venire incontro alle esigenze dei turisti rischiando una multa. Le regole, lo ripetiamo, servono a tutti, agli operatori per lavorare meglio, e all’amministrazione per gestire meglio il settore».