Pulsatilla: «Tanti fidanzati con il blog»

«Chi legge il mio sito può sapere tutto di me»

«Ho avuto parecchie relazioni che sono nate dal virtuale. Internet per me all’inizio è stata come una rivelazione, anche se io ho sempre chattato con un certo spirito antropologico». La scrittrice foggiana Valeria Di Napoli, autrice con lo pseudonimo Pulsatilla di «La ballata delle prugne secche», nel 2003 ha aperto un blog gettonatissimo: www.pulsatilla.splinder.com.
Quali sono i vantaggi di avere un blog?
«Rispetto alla chat e al dating online il blogger ha un grosso vantaggio: il ragazzo che ti vuole incontrare sa già tutto di te. Ha letto le tue riflessioni più profonde perché in questo spazio virtuale tu decidi di raccontarti in modo abbastanza sincero. Il tuo “lui” quindi ha già presente i tuoi punti deboli, sa in anticipo come muoversi per colpire nel segno. Per lui ovviamente diventa un gioco da ragazzi compiacerti, sei un libro aperto».
Chi sono i blogger?
«Siamo tutti dei narcisisti. Abbiamo un immenso desiderio di esserci. Chi entra nel tuo blog e ti scrive è per natura più simile e a conti fatti hai più possibilità di trovare un tipo che ti somigli».
Qual è il tuo rapporto con il blog oggi?
«I primi anni lo aggiornavo in continuazione, anche più volte al giorno perché scrivere era una vera e propria valvola di sfogo. Oggi scrivere è diventato il mio lavoro e molte energie le impiego direttamente nella scrittura dei miei libri, e poi oggi la mia situazione affettiva è quasi da considerarsi stabile. Sono fidanzata...».