Puniamo tutti gli abusi sui pass per gli invalidi

Il problema annoso dei permessi nella zona centro è tale che prima o poi saltano sempre accuse agli invalidi. Da anni si parla di differenziare i permessi tra i guidatori di auto adattate e i trasportati, ma i simboli sono sempre gli stessi. Vi è nei permessi degli invalidi un uso diffuso improprio a volte anche illegale: basta andare a vedere nei parcheggi degli ipermercati e in altre aree a largo uso pubblico. I soliti furbi approfittano di un sacrosanto diritto di chi non può fare altrimenti, per comodità proprie. C’è chi li falsifica, chi li compra da disonesti che poi dichiarano di averlo perso. C’è chi semplicemente sfrutta questa agevolazione nata, lo ricordo a tutti, per agevolare gli spostamenti di chi ha gravi problemi a deambulare. La legge è stata estesa ad altre categorie, molte volte con leggerezza nelle dichiarazioni da allegare alle certificazioni. Di casi noti ce ne sono tanti. Invitiamo ad indagare gli abusi, a perseguirli, a raddoppiare i controlli ma diffidiamo chiunque da accusare così impropriamente gli invalidi come categoria, in modo così superficiale, scandalistico e denigratorio. Saremmo molto lieti di non aver bisogno di «queste regalie». Ricordo a tutti che il ministero delle Pari opportunità ha appena varato una legge contro la discriminazione.