Punta al listino entro il 2008

Giochi Preziosi

Giochi Preziosi punta alla Borsa «nell’arco di 12-15 mesi a partire da adesso» e intende «essere una blue chip» con un flottante di almeno il 30%: lo ha annunciato il presidente Enrico Preziosi nel corso della presentazione del piano triennale 2007-2009. Il valore dell’azienda dovrebbe aggirarsi attorno al miliardo, ha detto Sergio Sambonet, vicepresidente della società e presidente del fondo 3i, azionista di maggioranza con il 51,7% di Ludica, holding che controlla il 100% di Giochi Preziosi (il resto della società è in mano alla famiglia Preziosi). Infatti concorrenti come «Mattel e Hasbro - ha ricordato Sambonet - vengono valutati 11-12 volte l’ebitda» che per l’esercizio 2007-2008 è atteso attorno agli 85 milioni.