PUNTO DI FORZA

È tornato il muro di Berlino e non ce ne siamo accorti. Forse perché non c’è più in circolazione Fabio Cannavaro, capitano di quella splendida cavalcata targata Berlino 2006. È tornato il muro e con il muro il suo splendido architetto, Gigi Buffon che ha conosciuto ai mondiali 2010 il punto più basso della sua carriera (ko per infortunio alla prima sfida) e in questa marcia d’avvicinamento all’europeo la performance più vicina alle esibizioni di Duisburg. Da valutare anche in azzurro l’idea (di Conte) di dirottare Chiellini sull’argine di sinistra per rendere fisicamente più forte il pacchetto difensivo e più affidabile la coppia centrale nella quale fa sempre in tempo ad arrivare l’interista Ranocchia.