IL PUNTO METEO

Questo primo decennio del nuovo secolo ci ha abituato ad un clima molto più caldo di quello della seconda metà del Novecento. Al contrario quest'anno, in modo del tutto inusuale per il periodo, le cose sono andate ben diversamente: il posizionamento molto arretrato dell’anticiclone delle Azzorre ha dato via libera alla discesa di aria umida e fredda da nord, determinando anche su Genova un clima fresco, ventilato e sovente perturbato. In particolare a luglio sono state abbondanti le precipitazioni: sono caduti infatti ben 84 mm di pioggia, mentre la media storica di questo mese, che è il più asciutto dell'anno, è di soli 35. L'elevato numero di temporali associato a trombe d'aria marine è stato straordinario per il fatto che non sono stati temporali di tipo «estivo» o «di calore», ma inseriti in prolungate perturbazioni di carattere settembrino. Ne ha risentito la temperatura, che si è attestata mediamente sui 23°.