Puntuali ogni giorno ma oziano alla scrivania

Giovani, qualificati, dei tipi brillanti. Un tecnico informatico e tre impiegate. Tutti assunti a tempo indeterminato, a meno di 25 anni, dalla Provincia di Bolzano. Arrivavano in ufficio in orario, non si mettevano mai in malattia. Unico difetto: non lavoravano. Se il capo dava loro un incarico, restavano impassibili. Nel giro di tre mesi, però, sono stati tutti licenziati. Il responsabile del personale ha raccontato: «Sembravano farlo apposta, ostentando una totale indisponibilità a portare a termine i loro incarichi».