Pur di far togliere il crocifisso dai muri ora legge il Giornale

Paolo Farinella si arrende. Scrive al Giornale, a quel Giornale al quale nemmeno si degna di rispondere se lo cerca per conoscere la sua posizione. Si arrende e scrive proprio nel giorno in cui il titolo che gli viene dedicato è più piccolo e nascosto, nel giorno in cui il contenuto dell’articolo che lo riguarda altro non è che la ripresa di un «lancio» dell’agenzia Ansa relativa alla sua ennesima esternazione. Paolofarinellavirgolaprete, come si firma solitamente per specificare il motivo per il quale la Chiesa che lui rinnega gli paga lo stipendio, forse teme di perdere visibilità al pari dell’originalità dopo la sua ennesima esternazione. E allora prova con l’effetto sorpresa, usando le armi che meglio conosce. Non l’aspersorio o il turibolo, ma internet. Entra sul sito del Giornale, cerca l’articolo, e decide di essere annoverato tra i lettori virtuali. (...)