Pure per Ferguson è 2-1 «Ma Josè mi fa paura»

Londra Cristiano Ronaldo consolida il primato del Manchester United, che ottiene contro il Blackburn la decima vittoria consecutiva. Un successo, quello dell'Old Trafford, macchiato però dal gol di Roche Santa Cruz che interrompe a 1334 minuti l'inviolabilità della porta dello United, ma non di Van der Sar, assente. Sir Alex Ferguson pensa anche all'Inter e cambia: dentro Rooney in coppia con Berbatov. In porta c'è Kuszczak (per Van der Sar problema alla schiena), in difesa spazio a Evans per Vidic, che a San Siro non ci sarà perchè squalificato. Però un infortunio costringerà Ferguson a utilizzare il croato. Dopo 23' lo United passa in vantaggio: Nani mette al centro da destra, Nelsen non libera l'area, è pronto Rooney ad insaccare la quarta rete nelle ultime quattro apparizioni. Il vantaggio dei Red Devils durà però meno di 10 minuti perchè alla prima occasione i Rovers pareggiano per un pasticcio difensivo tra Ferdinand e Kuszczak: ne approfitta Santa Cruz. La ripresa si apre con un palo clamoroso di Nelsen, la difesa dello United soffre più del lecito. Ma al 15'st il colpo del Ko lo sferra Ronaldo. Punizione dalla sinistra, e palla nel sette per la 12ª rete in campionato. Liverpool (oggi contro il Manchester City) a -8 e testa all’Inter. Con Sir Alex che dice: «Con Mourinho ci divertiamo a tenerci testa: è giovane, ha ancora fame, può vincere molto. E l’Inter è la squadra che non volevo incontrare».