Pure il Feudo d’Asti parla francese Ma il nostro Guerisoli alza la voce

Vince Mauret. 4° l’azzurro. Gara di solidarietà pro Airc

da Milano

Dominio francese nel Feudo d'Asti Golf Open, che si è dimostrato un buon banco di prova per i giocatori dell'Alps Tour. Ottima, però, la prova di Marco Guerisoli, che alla seconda gara da professionista ha conquistato un buon quarto posto.
Ha vinto il ventisettenne transalpino Marc Mauret (194 - 64 65 65) che ha tradotto in un ottimo 65 la sua giornata di grazia prevalendo sui connazionali Thomas Fournier, secondo con 197 (65 65 67) e Julien Xanthopoulos, terzo con 198 (67 66 65). Guerisoli ha segnato 199 colpi (69 63 67) condividendo la quarta posizione con lo svizzero Nicolas Sulzer e con i transalpini Raphael Pelliccioli e Victor Riu.
«Mi sono trovato a mio agio - ha detto il ventitreenne biellese, fino allo scorso anno una delle colonne portanti della nazionale azzurra - su questo bel percorso. Forse ho perso qualcosa nel primo giro, però il risultato è sicuramente di piena soddisfazione, tenendo conto che sono agli inizi».
Il vincitore ha ricevuto un assegno di 7.975 euro su un montepremi complessivo di 55.000 euro. Il torneo fa parte dell'Italian Pro Tour, circuito italiano di 11 gare. La novità: l'intera giornata delle pro-am che anticipano i tornei viene dedicata all'AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro).