Pure i posti auto tra i privilegi di casta dei sindacati

L’appartenenza a una casta, si sa, comporta privilegi. Piccoli o grandi che siano. E in una città come Roma, dove non è certo facile posteggiare, fruire di un parcheggio riservato appunto in virtù dell’appartenenza a una casta, quella dei sindacati, non è poco. Accade all’Inps di Roma Eur, dove le organizzazioni sindacali hanno i loro bravi posti personalizzati, in un garage vicino agli uffici. A protestare contro questa prassi diffusa da anni all’Inps è la Confederazione unitaria di base delle rappresentanze sindacali del Pubblico impiego, che provocatoriamente ha scelto di destinare i pochi parcheggi che le toccano - tre - ad altrettanti lavoratori «normali», che fruiranno del privilegio attraverso sorteggio. «Anche queste scelte – sottolinea il coordinatore nazionale della Rdb-Cub Inps Luigi Romagnoli riferendosi ai parcheggi riservati – contribuiscono a fare del sindacato una casta, sempre più lontana dai bisogni reali dei lavoratori normali».