Puricelli (Pdl): «Più qualità con gli ordini professionali»

Battaglia vinta in casa Pdl. Riguarda le professioni sanitarie e l’istituzione di Ordini per professioni infermieristiche, ostetriche, addetti alla riabilitazione, alla prevenzione e professioni tecnico sanitarie. La commissione Sanità del Senato, presieduta dal senatore varesino del Pdl Antonio Tomassini, ha approvato all’unanimità il disegno di legge che prevede l’istituzione degli Ordini. Un provvedimento atteso che fa seguito a una campagna di sensibilizzazione sul tema portata avanti anche da Regione Lombardia. A occuparsi del tema è da mesi, il consigliere Pdl Giorgio Puricelli che pochi mesi fa aveva presentato una mozione al riguardo approvata dal Consiglio Regionale lombardo.
«Quella presa dalla commissione del Senato è una decisione memorabile ed attesa da oltre mezzo milione di operatori sanitari - sottolinea Puricelli -. Questo voto dimostra, ancora una volta, la sensibilità del Governo nei confronti di un tema molto sentito in ambito sanitario. La mozione, approvata da consiglio regionale della Lombardia nell’ottobre 2010, invitava la commissione Sanità a licenziare quanto prima un provvedimento che regolamentasse le professioni sanitarie conferendo loro dignità e valore. Si tratta, infatti, di un provvedimento che mira ad assicurare una maggior tutela di un bene primario come quello della salute dei cittadini e garantisce altresì l’erogazione delle prestazioni sanitarie solo tramite l’intervento di professionisti specializzati. Per questo motivo si attende con fiducia il voto finale dell’aula parlamentare per la ratifica definitiva».
Con il riconoscimento dell’ordine quindi si riuscirà a garantire più professionalità e a «certificare» la preparazione di chi lavora in corsia e a contatto con i pazienti. Mettendo una linea netta tra chi ha seguito un certo tipo di preparazione e chi invece no.