Pusher estorce l’auto al tossico che non paga

Uno spacciatore serbo, clandestino, che aveva costretto un tossicodipendente a cedergli, in cambio di eroina, la sua auto, con tanto di passaggio di proprietà fatto in un’agenzia, è stato arrestato dai carabinieri di Casalbertone. Il fatto è accaduto nei giorni scorsi in un campo nomadi, in via Prenestina, dove il tossicodipendente, di 30 anni, aveva contratto da tempo debiti con lo spacciatore, per acquistare la droga. Quello, alla fine lo ha convinto, approfittando di una sua crisi di astinenza, ad andare con lui in un’agenzia di pratiche automobilistiche, e a formalizzare la cessione dell’auto, un’utilitaria usata anche dai familiari del ragazzo che hanno sporto denuncia ai carabinieri. Rintracciato, il pusher dovrà rispondere di appropriazione indebita e spaccio di droga.