Pusher inseguiti dai carabinieri si rifugiano nella clinica privata

I carabinieri della compagnia Roma Casilina hanno arrestato un pregiudicato albanese di 24 anni, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’immigrato, con un complice riuscito poi a fuggire, era a bordo di un’auto in via Giuseppe della Vedova. Notata la pattuglia dell’arma il romeno è fuggito, innescando un inseguimento ad alta velocità, durante il quale ha lanciato dal finestrino due involucri, che contenevano complessivamente 11 grammi di cocaina. Ma in via dell’Acqua Bullicante in direzione largo Preneste, la macchina ha iniziato a sbandare a causa dell’elevata velocità e si è schiantata contro un’altra vettura. I pusher hanno continuato la fuga a piedi e si sono nascosti all’interno di una clinica privata, dove sono scattate le manette per uno di loro. Continuano le ricerche del complice.