Putin ai suoi 007: «Dovete spiare gli Usa»

Mosca. Inaugurando la lussuosa, ipertecnologica nuova sede del Gru - i servizi segreti militari russi - il presidente russo Vladimir Putin ha attaccato, seppure indirettamente, gli Usa dell’ «amico» George Bush», reduce dalla cocente disfatta nelle elezioni di medio termine. In un discorso degno dei momenti peggiori della guerra fredda, Putin ha criticato «alcuni Paesi che pasticciano con le guerre stellari» e ha chiaramente indicato ai suoi 007 militari che dovranno tenerli d'occhio. Questi Paesi, ha aggiunto, usano la forza per portare avanti le loro strategie diplomatiche, sfruttano tutti i mezzi, compreso il «monopolio dei mass media», per fare i loro interessi. Le spie russe devono «tenere accuratamente sotto controllo gli Stati che minacciano la stabilità con pratiche unilaterali e illecite e impongono le proprie posizioni ignorando i legittimi interessi dei loro partner». Vanno controllati anche coloro che cercano di procurarsi armi nucleari, chimiche, biologiche e tecnologie missilistiche.