Putin sicuro: «Entro luglio il rublo sarà convertibile»

L’obiettivo della Russia è quello di introdurre la piena convertibilità del rublo entro il primo luglio. Ad affermarlo, nel suo discorso sullo stato della nazione, è il presidente russo Vladimir Putin. «Abbiamo l’obiettivo di arrivare a una completa convertibilità del rublo. Dobbiamo accelerare questo lavoro e completarlo entro il primo luglio di quest’anno» ha detto Putin. Il presidente ha inoltre detto di avere in progetto una Borsa in rubli per quotare l’energia. «Le nostre merci sono quotate sui mercati mondiali, così perché non qui?», ha detto. «A questo scopo, una Borsa deve essere creata in Russia per quotare il petrolio, il gas e altre merci in rubli». Il tutto a fronte di una teoria che porta il rublo «a trasformarsi in un mezzo più universale per i calcoli internazionali», e che «gradualmente deve espandere la propria zona di influenza». Putin ha infine avvertito che la Russia aderirà al Wto «soltanto se saranno rispettati i suoi interessi economici» e ha auspicato una riforma dell’Onu nel massimo consenso.