Putin a Teheran, 50 anni dopo

Storica visita, nonostante le notizie di possibili attentati, il presidente russo non ha rinunciato ai colloqui con Ahmadinejad. Il capo del Cremlino parteciperà a un vertice dei Paesi del Mar Caspio

Teheran - Il presidente russo Vladimir Putin è arrivato oggi a Teheran per colloqui con i dirigenti iraniani, malgrado le notizie su possibili piani di attentato contro lo stesso leader del Cremlino. Lo riferisce la televisione iraniana. "L’aereo di Vladimir Putin è arrivato da pochi minuti all’aeroporto Mehrabad di Teheran", riferisce la televisione di Stato. dove è stato accolto dal ministro degli Esteri iraniano Manoucher Mottaki. In Iran Putin parteciperà anche a un vertice dei Paesi del Mar Caspio. La visita, la prima di un leader del Cremlino dalla II guerra mondiale, si svolge sullo sfondo di forti divergenze tra Teheran e la comunità internazionale, a causa del programma nucleare iraniano. L’aereo, proveniente dalla Germania, avrebbe dovuto atterrare ieri sera a Teheran, ma il suo arrivo è stato rinviato per motivi non precisati.

50 anni fa L’ultima visita di un capo di stato russo a Teheran risale al 1943, quando Josif Stalin si recò nella capitale iraniana per un primo storico vertice con i leader delle potenze alleate Usa e Gran Bretagna, Franklin Delano Roosevelt e Winston Churchill.