Al Qaida, c'è un terzo video

Dopo i primi due filmati diffusi da venerdì scorso ce ne sarebbe un terzo. Non comparirebbe bin Laden, ma il suo luogotentente in Afghanistan Sheikh Said: anche questo contiene immagini dell'attentato dell'11 settembre alle Torri Gemelle

New York - Sulla scia dei due recentissimi video con Osama bin Laden, diffusi in rete venerdì scorso e ieri dopo circa tre anni di silenzio da parte del fondatore di al Qaida, l’organizzazione terroristica si appresta a diramare via Internet un terzo filmato, sempre per sottolineare a suo modo il sesto anniversario, appena trascorso, degli attentati dell’11 settembre 2001 negli Stati Uniti. Lo hanno reso noto due siti on line americani specializzati nel monitoraggio delle comunicazioni tra estremisti sul web, e di altri elementi di rilievo a fini d’intelligence, sulla base delle rispettive intercettazioni.

Non c'è bin Laden Stando a uno di tali siti, IntelCenter, il filmato dovrebbe apparire entro le prossime 72 ore. L’altro, Site, precisa che non ne sarà di nuovo protagonista bin Laden bensì l’egiziano Mustafa Abu al Yazid, noto anche come Sheikh Said, capo delle forze di al Qaida in Afghanistan, cui spetterà il compito di "illustrare le ragioni e i motivi degli attacchi a New York e a Washington" di sei anni fa. Le riprese comprenderanno anche un montaggio d’immagini delle Torri Gemelle del World Trade Center a Manhattan, avvolte dalle fiamme e dal fumo, e di altre dedicate a singoli individui, tra i quali re Abdullah dell’Arabia Saudita; lo stesso bin Laden, sebbene di lontane origini yemenite, è saudita di nascita. Secondo IntelCenter, ad annunciare l’imminente pubblicazione del video sarebbe stato direttamente as-Sahab, il braccio mediatico di al Qaida che cura la realizzazione di tutto il materiale propagandistico.