Al Qaida: "In mano nostra tre soldati americani"

Bagdad - Il gruppo di al Qaida in Iraq - lo Stato islamico - ha annunciato via Internet che i soldati americani dispersi da ieri dopo un'imboscata sono nelle loro mani. "Forniremo altri particolari di questa benedetta operazione appena saranno disponibili", afferma in un comunicato su Internet il gruppo di militanti islamici che definisce i soldati Usa "crociati". "Alcuni (soldati, ndr) sono stati presi, altri sono stati uccisi" dice ancora il comunicato del gruppo di al Qaida in Iraq. Ieri all'alba insorti sunniti avevano teso un agguato a una pattuglia Usa, a sud-ovest di Baghdad, e avevano ucciso quattro marine Usa e il loro interprete iracheno, mentre altri tre militari americani erano stati sequestrati. Immediatamente dopo l'imboscata le forze americane hanno iniziato un'operazione su vasta scala, supportati da elicotteri, nella regione di Mahmudiya per ritrovare i tre soldati.