Il quadro anti Carroccio nella roccaforte leghista

Corsi e ricorsi. Con il titolo «E la storia si ripete» l’opera di Johan Frisò (nella foto) che campeggia all’ «ArtVerona» raffigura un raduno nazista, uno fascista, e uno leghista. La stessa immagine usata tre volte con tanto di saluto romano. Matteo Bragantini, parlamentare veronese della Lega si è fatto sentire: «Un conto è la libertà di pensiero - ha spiegato - un altro è esternare un insulto come questo». Ma l’opera oltre a far molto discutere, come di certo conviene all’arte, ha anche l’innegabile vantaggio di rendere noto il nome dell’autore, un - per ora - non famosissimo belga. Del resto non esiste marketing migliore della provocazione. Sempre la stessa storia, appunto.