Quagliarella primo obiettivo della Samp

Bonazzoli dà forfeit Oggi l’intervento chirurgico al dito

Per Riccardo Garrone l'obiettivo più importante è stato raggiunto: un bilancio in attivo, di 2,7 milioni di euro nella stagione 2006. Un bilancio che sembra destinato ad incrementare il segno più in prospettiva del nuovo campionato, potendo sfruttare anche i colpi di mercato dell'amministratore delegato della società Beppe Marotta. Il primo, il più importante: Fabio Quagliarella, ieri alla sua prima esperienza con la maglia azzurra. Eppure non è detto che mercato e bilancio non vadano di pari passo. Anzi. Tanto che, guardando alla prossima stagione, l'obiettivo resta quello di riscattare anche l'altra metà del giocatore, ora in comproprietà con l'Udinese. Ma non sono più soltanto parole, visto che due giorni fa, nel programma del prossimo bilancio è stato proprio inserito l'acquisto dell'altra metà del cartellino di Quagliarella. Questo vuol dire che la prospettiva per il 2007 è quella di arrivare ad incrementare il segno positivo pur facendo qualche sacrificio per arrivare all'attaccante: «Durante il consiglio di amministrazione - spiega Marotta - abbiamo parlato anche del futuro e nel programma è stato inserito proprio l'acquisto di Quagliarella. Questo è quello che la società proverà a fare, tenendo conto che dovremo fronteggiare la concorrenza di club importanti come Inter, Milan e Roma. Comunque come Sampdoria faremo tutto il possibile per non perdere il nostro gioiello».
Come? Si fa presto a fare due conti: dall'Udinese hanno già fatto sapere, forse mordendosi anche le mani per aver perso il loro bomber, che Quagliarella non rientra tra le priorità del club friulano. Così ecco che il club di Corte Lambruschini potrebbe decidere di perdere l'altro gioiello, Salvatore Foti. Il baby attaccante sta facendo molto bene al Vincenza e il suo valore di mercato negli ultimi mesi è decisamente aumentato. La Samp lo ha ceduto all'Udinese per 1,5 milioni di euro, e per Foti dall'Udinese sono arrivati in estate Quagliarella, appunto, e Mirko Pieri. Adesso Foti vale di più di 3 milioni di euro e sul piatto potrebbe essere messa anche l'altra metà del cartellino. Poi, servono soldi liquidi e qui bisognerà optare per qualche peripezia di mercato, visto che il bilancio dovrà essere attivo, o non in perdita, anche per la gestione 2007.
Così Marotta lavora già per raggiungere l'obiettivo: «Siamo disposti - ha sempre detto l'ad - a rinunciare a qualche comproprietà». La prima che potrebbe fruttare almeno un milione e mezzo di euro è quella di Maurizio Domizzi che sta facendo bene al Napoli, oltre a quella di Biagio Pagano. E la società potrebbe mettere sul mercato anche Corrado Colombo, se lo Spezia restasse in serie B. A Spezia infatti Colombo ha cominciato a segnare e il tecnico Antonio Soda sembra intenzionato a puntare su di lui. Oltre a questo, in caso di rescissione del contratto a Francesco Flachi, la Samp potrebbe garantire un contratto superiore allo stesso Quagliarella, che adesso percepisce 250 mila euro a stagione. A complicare i piani della Sampdoria potrebbe essere l'intromissione di una società importante come l'Inter, che ha offerto al giocatore 1 milione 250 mila euro.
Intanto brutte notizie per Novellino. Emiliano Bonazzoli ha provato ad allenarsi con il tutore alla mano ma alla fine sarà costretto ad operarsi. Oggi l’intervento chirurgico che non gli consentirà di scendere in campo contro il Chievo.