La qualità dei «Bosch Car Service»

È il più qualificato sistema d’officine pronto a intervenire su ogni tipo di automobile

La sempre più sofisticata tecnologia applicata alle auto, richiede ormai un’analisi e un’assistenza che non può fare a meno di macchinari diagnostici altrettanto tecnologici e di avanguardia. Il semplice meccanico di un tempo tende a scomparire mentre è sempre più necessario avere officine in grado di offrire un servizio completo di assistenza per l’auto di qualsiasi marca e modello. In questo campo Bosch ha oltre 70 anni di esperienza in Italia e per offrire il massimo della qualità, ha aggiornato la propria rete di assistenza lanciando il marchio Bosch Car Service: oltre 1.300 officine dislocate anche all’interno delle città e quindi facilmente individuabili.
La completezza degli strumenti di diagnosi e il know-how che Bosch è in grado di trasferire all’officina derivante dalla ricerca, dalla progettazione e produzione di una gran parte di componenti di auto, rendono il Bosch Car Service il più qualificato sistema di officine in grado di intervenire su ogni tipo di vetture. Bosch infatti studia, realizza e commercializza un numero elevato di componenti auto, dai sistemi di gestione di motori a benzina e Diesel, a impianti frenanti e sistemi di sicurezza (Abs, Asr, Esp), dispositivi elettrici (starter, alternatori e motorini), prodotti per la comunicazione mobile come autoradio e sistemi di navigazione con il marchio Blaupunkt e, infine, elettronica. I Bcs assicurano un’assistenza di qualità sull’intero veicolo e possono quindi essere definiti «polispecializzati» e «multimarca» per eccellenza.
Dal 2003, data di entrata in vigore della direttiva Ue che va sotto il nome di «Direttiva Monti», le officine Bosch hanno assunto maggiore valore perché, come afferma la direttiva, le reti di assistenza indipendenti dalle case automobilistiche, possono effettuare interventi di manutenzione e riparazione su qualsiasi vettura di qualsiasi marca con analoga qualità, ovviamente, offerta dalle reti di assistenza autorizzata dei singoli costruttori e senza che venga meno la garanzia del produttore stesso. L’automobilista rimane invece vincolato alla rete della casa costruttrice per gli interventi di riparazione in garanzia quando è obbligatorio l’uso di parti di ricambio fornite dalla stessa marca.
La rete Bosch Car Service è impegnata anche sul fronte della sicurezza stradale con le sue campagne lanciate nei mesi scorsi. «Freni Ok» e «Visibilità Ok» hanno offerto controlli gratuiti sugli impianti frenanti e sui sistemi di illuminazione delle vetture, con sconti sugli eventuali interventi. Sempre in tema di sicurezza Bosch, insieme ad altre 38 aziende e associazioni, ha firmato la Charta Europea della Sicurezza Stradale con l’obiettivo di ridurre del 50% le vittime della strada entro il 2010, un obiettivo importante che Bosch lega anche alla maggiore diffusione dell’Esp, il sistema che evita la sbandata dell’auto. Da una recente analisi si rileva che gli incidenti dovuti a questa tipologia sono oltre il 23% del totale. Negli Stati Uniti si vuole approvare una legge che renda obbligatoria l’adozione di questo dispositivo sulle auto di nuova produzione. Ancora una volta la tecnologia al servizio della sicurezza.