Qualità Produttori liguri in vetta all’Olimpo dell’enologia nazionale

Significativa performance dei vini liguri nella Guida Vini d'Italia 2010 del Gambero Rosso: ben sei gli inserimenti sui gradini più alti del podio - due Pigato, un Vermentino del Ponente, un Rossese di Dolceacqua e due Vermentino del Levante - a significare un vero e proprio attestato di qualità che triplica la presenza regionale nel Gotha dei Vini d'Italia. Dei tre Vermentino premiati, ben due provengono da uve coltivate nell'area Castelnuovo-Ortonovo, in provincia della Spezia: sono prodotti della Cantina Lunae-Bosoni di Ortonovo (Colli di Luni Doc Lunae Etichetta Nera 2008) e della Cantina Ottaviano Lambruschi di Castelnuovo Magra (Colli di Luni Doc 2008 Sarticola). Gli altri riconoscimenti sono andati alla provincia di Imperia, patria del Rossese di Dolceacqua (Azienda Maccario Dringenberg di San Biagio della Cima), dei grandi Pigato (Bruna di Ranzo e Poggio Gorleri di Diano Gorleri) e del Vermentino di Ponente (Lupi di Pieve di Teco). La Liguria ha accentrato quest'anno, per la prima volta in assoluto, la raccolta dei campioni - 259 vini conferiti da 50 aziende - in un'unica sede, a Genova, nella sala degustazione della Camera di Commercio dove, sotto la direzione di Carlo Ravanello, giornalista enogastronomo e presidente della locale Commissione dei degustazione, si sono svolti gli assaggi e la selezione, e dove si è cercato di mettere un punto fermo sui contenuti qualitativi della produzione complessiva regionale.