Quando ai Parchi di Nervi si fa sera la «Gam» offre l’aperitivo in musica

Il bar della galleria si anima tutti i venerdì alle 18.30 sulle note di Narciso Il sabato si beve con i nerviesi

I colori dell’arte, l’odore del mare, il verde del parco, la stagione clemente e mite, che più mite non si può. Per questo, quando si fa buio, lasciare quell’incantevole angolo dei Parchi di Nervi che ospita la Galleria d’arte moderna, per tutti la «Gam», costa fatica. Ma il pretesto per restare più a lungo a godersi la carezza della sera ora c’è. Il caffè della Gam, infatti, ha deciso di proporre una serie di iniziative che andranno a coprire proprio quella fascia oraria «prima di cena» per tirare tardi il rientro a casa nelle serate del venerdì e del sabato.
Ed ecco così prendere vita, proprio a partire da questa sera, gli «aperitivi dei genovesi» con le note di Narciso.
«Fino ad oggi il Gam cafè - spiega Rosario Giuliano, presidente della cooperativa che gestisce la Gam e quindi anche il locale di ristoro - ha avuto una intensa attività, legata però ai ritmi e agli orari del museo e del parco. Al pomeriggio, ad esempio, quando vialetti e prati si riempiono di mamme con i bambini. Ma la suggestiva posizione, lo splendido scenario ci hanno indotto a pensare che forse si poteva trovare il modo di attrarre anche il pubblico adulto, anche di sera, anche quando la galleria resta chiusa, magari con esibizioni di musica dal vivo. Ecco quindi l’aperitivo musicale del venerdì e il “sabato nerviese”, pensato per chi abita a Nervi».
Si comincia questa sera, alle 18.30 (tutti gli incontri avranno inizio a quest’ora e si protrarranno, il venerdì fino alle 21, il sabato fino alle 20.30) con «Self portrait in 3 colours». Si esibirà dal vivo il duo Lunaria con Claudia Sanguineti, voce, e Luca Lamari, tastiere. Un duo che propone musica di stili diversi, dal pop al rock alla musica leggera.
Il venerdì successivo, 9 febbraio, «Magic guitars» per le note di Narciso con l’intervento di Enrico Testa (chitarra armonica) e Giangi Sainato (chitarra). Un duo che propone, con l’utilizzo di due chitarre classiche e armonica cromatica, un repertorio eterogeneo che spazia dal jazz alla musica sudamericana al flamenco, senza trascurare il riadattamento in chiave acustica di brani del genere pop-rock.
«Sound Trap» venerdì 16. Una vera «trappola sonora»: flauto, violino, viola e violoncello catturano e fanno proprie le più celebri e amate colonne sonore, le sigle televisive più note e i brani classici e tradizionali filtrati nel mondo del cinema. Un viaggio emozionante attraverso epoche e atmosfere in compagnia del quartetto formato da Mara Bruzzone, flauto, Roberto Piga, violino, Angela Ferrando, viola, e Mariana Carli, violoncello.
L’ultimo aperitivo musicale del mese di febbraio, venerdì 23, si lascerà cullare dolcemente dalle note di un’arpa. È quella suonata da Michela Fauci, solista apprezzata in Italia e all’estero, che interpreta un repertorio classico e moderno con originale sensibilità musicale e singolare profondità.
E tra un aperitvo e l’altro si arriva a marzo, quando la musica tornerà all’interno del museo con i concerti di primavera. Ma gli aperitivi alla Gam potrebbero diventare una consolidata abitudine.