Quando è in ballo la sopravvivenza

Nel villaggio di Orechovo è tutto pronto per festeggiare il nuovo anno scolastico. Milana ha quattordici anni e non vede l’ora di partecipare al suo primo ballo. Ma la festa non ci sarà. Siamo nel 1994 e in Cecenia è arrivata la guerra. L’esercito russo ha invaso il Paese distruggendo case, scuole, teatri, musei. Ma non la speranza di una vita normale. In un sobrio ma intenso viaggio a ritroso è la stessa Milana, che oggi ha 27 anni e fa la giornalista, a narrare la storia di una terra martoriata dalle bombe. Ho danzato sulle rovine, di Milana Terloeva (Corbaccio, pagg. 192, euro 14, trad. Francesca Gori), è un diario di guerra ma anche di vita quotidiana di una giovane donna che sogna per il suo popolo pace e libertà.