Quando la «base» non chiede la luna

Ascoltare la base. I sottoscritti, aderenti al nascente partito «Popolo della Libertà», propongono che le segreterie dei Partiti afferenti al P.d.L. esprimano le candidature alle prossime elezioni politiche, dopo aver effettuato una consultazione della propria base elettorale.
In particolare si ritiene doveroso dare agli oltre 5.000 Cittadini, che hanno sottoscritto a dicembre la nascita del P.d.L. In provincia di Savona, la possibilità di esprimere le proprie preferenze sul tipo di candidati che più ritengono idonei.
Questo potrebbe farsi mediante un sistema di primarie del Centro-Destra, oppure, per la ristrettezza del tempo a disposizione, ricorrendo ad altri metodi più snelli di consultazione, (vedi tramite telefonate effettuate da un call center idoneo) con il massimo coinvolgimento verso tutti i simpatizzanti, già sottoscrittori del P.d.L.
A questa base elettorale dovrebbero anche essere rivolte domande circa le priorità dei problemi da affrontare, in modo da indirizzare meglio le scelte degli specifici programmi elettorali.
Si tratterebbe di avviare quel principio di rinnovamento, già in varie occasioni auspicato dallo stesso Presidente Berlusconi.
Savona potrebbe essere il banco di prova per questo nuovo importante esperimento politico.
Antonella Frugoni (Presidente V Circoscrizione); G.B. Baiardo (consigliere comunale di Savona e Presidente esecutivo provinciale di Savona dei Circoli della Libertà); Emilio Barlocco (Responsabile F.I.-SV per i rapporti con i Partiti della Coalizione di C-D); Paolo Traversa (Presidente Circolo «Libero Pensiero»).

I sottoscrittori al 13-febbraio 2008.
Marco Melgrati (Sindaco Alassio); Ettore Molino (Assessore Albissola Marina); Federico Delfino (Consigliere Comunale e Capogruppo Forza Italia Comune di Savona); Marcello Amodini (Presidente Circolo «San Michele»); Gianluca Gandalini (Presidente Circolo «Torre del Brandale»); Alessandro Parino (consigliere comunale di Savona di AN); Enzo Sabatini (Presidente Società Operaia Cattolica); Avv. Bruno Benazzo.