Quando il centometrista Gattuso filava troppo con il bob

Ricordate il film con i quattro velocisti che, pur di partecipare ai giochi olimpici, si inventarono la prima squadra giamaicana di bob a quattro? Bene, anche il principato di Monaco può vantare una storia similare. Sebastien Gattuso - tranquilli, non è un parente del più famoso Gennaro - gareggerà a Pechino nei 100 metri. Di certo non farà paura ai vari Bolt, Powell e Gay: il suo miglior tempo, 10 secondi e 53 centesimi - record del piccolo principato monegasco - difficilmente può garantirgli l’ingresso in finale. Gattuso è invece famoso per la sua eccletticità nel mondo dello sport: il monegasco infatti avrebbe dovuto prendere parte anche i giochi olimpici invernali di Torino con la nazionale monegasca di bob. Il condizionale è d’obbligo perchè pochi giorni prima dei Giochi torinesi, Gattuso fu scoperto positivo a un controllo antidoping a sorpresa. Domani, sotto gli occhi del principe Alberto, ricomincerà la sua avventura a cinque cerchi. Questa volta, aggiungiamo noi, speriamo sia un’avventura pulita.