Quando il dibattito è un Travaglio

Certo: parlare senza contraddittorio, come fa abitualmente all'inizio di AnnoZero, è più facile. E così quando ieri sera ad Otto e Mezzo, su La7, si è trovato di fronte un contraltare piuttosto agguerrito, nella figura di Daniele Capezzone, Marco Travaglio è apparso letteralmente fuori forma. Il giornalista del dipietrismo militante, abituato a sparare giudizi su tutto, in effetti è rimasto senza parole. E non è riuscito a dire nulla, a parte qualche insulto, con grande imbarazzo di Lilli Gruber, cui la trasmissione è evidentemente scappata di mano. Colpa della determinazione di Capezzone? O piuttosto della abitudine al monologo di Travaglio? Alla fine del talk show, la penna dei girotondi se n'è andato cupo in volto, con il suo trolley, praticamente senza salutare nessuno. Urge preparazione al dibattito.