Quando il «First Folio» costava una sterlina

Il First Folio è la prima edizione stampata delle opere di William Shakespeare. Fu pubblicata nel 1623, a sette anni dalla scomparsa del grande drammaturgo inglese, con il titolo ufficiale di Mr. William Shakespeare Comedies, Histories & Tragedies, ma è comunemente definito First Folio dagli studiosi, per via del formato. Le opere furono raccolte dai due amici di Shakespeare, gli attori John Heminge e Henry Condell e pubblicate da Isaac Jaggard ed Edward Blount. Il First Folio comprende 36 opere teatrali, diciotto delle quali, fra cui Macbeth e il Sogno di una notte di mezza estate, non erano mai state stampate prima del 1623. Senza il First Folio molte delle opere di Shakespeare si sarebbero probabilmente perse per sempre: perciò questa prima edizione originale si è guadagnata il titolo dell’«opera più importante in lingua inglese». E perciò quando fu rubato l’originale (oggi ritrovato) della biblioteca di Durham si parlò di un «tesoro nazionale» andato perduto. Nel 1623 furono stampate circa 750 copie del First Folio: allora ogni singola edizione costava una sterlina, l’equivalente di 95 sterline odierne. Oggi invece ne rimangono solo 230 e una copia di quell’edizione originale vale milioni: nel 2006, a un’asta, un First Folio è stato venduto per due milioni. La copia di Durham è valutata intorno ai 20 milioni di euro.