Quando il grande schermo è un’esperienza sensoriale

L’hanno chiamato «ISens» per dare il senso del cinema senza limiti. Meglio: per fare in modo che il cinema arrivi proprio sulla tua pelle, così come recita il claim di promozione. Con uno schermo che va da parete a parete in orizzontale e dal pavimento al soffitto in verticale, 200metri quadrati di visione. Ventitrè canali audio, sotto lo schermo, alle spalle e a metà sala due speaker per rendere l’effetto avvolgente e un proiettore digitale, il 4K, l’ultimo ritrovato della tecnologia che lavora sia in 2D che in 3D. Dettaglio, nitidezza dell’immagine, luminosità al massimo.
Benvenuti nella prima sala digitale italiana che è stata inaugurata proprio a Genova, all’Uci Cinemas Fiumara. «L’abbiamo testata in Spagna e sulla scia dei risultati positivi a Madrid, abbiamo scelto Genova per dare a questa struttura una marcia in più», spiega Sonia Fois, marketing director di Uci Cinemas in Italia. Nella Superba il cinema aprì dieci anni fa. «Fu il primissimo che visitai - ricorda Sonia Fois -: è bello e performante. Quest’anno c’è stato un lavoro di ristrutturazione e abbiamo deciso di puntare su genova per farlo diventare ancora più competitivo. È stato il primo cinema a sperimentare questa tecnologia». I risultati sono ottimi: «Siamo partiti con Kung Fu Panda 2 ad agosto e abbiamo avuto oltre 3mila ingressi, per 20mila euro lordi. Molto per una sala che ha fatto 2/3 programmazioni in periodo estivo. Tra agosto e settembre, la sala Isens ha fatto l’11 per cento delle presenze».
Poi la programmazione è proseguita con Super 8 e poi i Puffi. «Continueremo con altri film che vanno bene per quel tipo di sala - prosegue Sonia Fois -. Anche film blokbuster o quelli di Natale per beneficiare dell’audio».
E dopo l’esperimento genovese, quali saranno le prossime città in cui poter vivere un’esperienza sensoriale al cinema? «Dopo Genova, proveremo con Roma e poi a crescere. Il test si sta rivelando positivo e se i dati andranno bene, svilupperemo il progetto».
Nessun salasso per gli spettatori che vogliono provare le emozioni del cinema sulla propria pelle: il biglietto per vedere un film nella sala Isens all’Uci Fiumara costa soltanto un euro in più rispetto al prezzo normale.