Quando Hitler e Stalin erano amici e Mussolini nicchiava

I francesi la chiamarono drôle de guerre (guerra strana) gli inglesi twilight war (guerra vaga), i tedeschi sitzkrieg (guerra seduta) e fu uno dei periodi (tra il 1939 e il 1940) più strani della Seconda guerra mondiale. Hitler in accordo con gli allora alleati (ma forse sarebbe meglio dire cobelligeranti) sovietici piombò sulla gracile Polonia (1º settembre 1939). Inglesi e francesi dichiararono guerra, più per dovere che per reale volontà o capacità di intervento. Gli italiani invece, un po’ per impreparazione, un po’ per dispetto delle mosse tedesche che non venivano mai discusse con Roma, rimasero a guardare, nonostante il Patto d’acciaio (22 maggio 1939). Il risultato fu una situazione di stallo in cui nessuno aggrediva l’altro e i polacchi, rimasti soli, vennero travolti in soli 28 giorni.