Quando l’arte cerca di catturare Chronos

Si intitola «Chronos. Il tempo nell’arte dall’epoca barocca all’età contemporanea» la mostra che si apre domani (fino al 9 ottobre) a Caraglio (Cuneo), al Filatoio di via Matteotti. La mostra è suddivisa in sette sezioni. La sensazione che percepirà lo spettatore avanzando di sala in sala sarà quella di trovarsi di fronte a nuclei tematici specifici che, come in una spirale, lo faranno viaggiare all’interno di una macchina spazio/temporale. Le sale funzioneranno come clessidre il cui contenuto scandirà visioni e simbologie legate ai differenti soggetti trattati. Le opere non saranno installate in senso cronologico, ma tematico. Nella foto sopra, accostati, il Ritratto di Ludovico Settala di Fede Galizia e l’Autoritratto con teschio di Andy Warhol.

Annunci

Altri articoli