Quando l’educazione sessuale dà scandalo

Alla fine si è formato anche un Comitato anti «Zizi sexuel» (cioè il pisellino). Così si intitola l’esposizione «sull’amore e la sessualità spiegata ai bambini» in mostra alla Citè des Sciences di Parigi fino al gennaio 2009 che dalla sua apertura sta suscitando polemiche. È in particolare l’associazione Sos education, un gruppo di pressione che ha l’obiettivo di denunciare «il crollo del sistema scolastico il decadimento morale», a puntare il dito contro «le immagini molto forti e crude» dell’esposizione che «possono destabilizzare i bambini», «sporcarli». Si tratta di un percorso interattivo delle varie fasi dell’innamoramento, della pubertà, dell’atto sessuale, del come fare un figlio. L’ associazione ha presentato una petizione - 8.000 le firme raccolte - per chiedere agli organizzatori della mostra di spiegare e ripensare i contenuti della mostra.
Secondo il Comitato i bambini hanno bisogno di essere educati in modo graduale. «Un bambino di 9 anni che infila le mani in un guanto per simulare col dito un bacio con la lingua non è una visione romantica dell’amore», hanno detto al quotidiano Libération. l’esposizione poi si concentrerebbe solo sulla contraccezione e sulla sessualità fisica.Dal ministero dell’educazione non sono giunti commenti. Intanto la mostra sta registrando un gran successo di visitatori, oltre 100.000 in tre mesi. La gran parte sono bambini, accompagnati da genitori o in visita scolastica.