Quando il litigio fa bene alla coppia

Alessandra Miccinesi

Amore e convivenza: un bel conflitto d’interessi. Per risolverlo c’è chi punta alla soluzione romantica (un cuore e una panchina) sul modello dei fidanzatini da fumetto firmati Peynet e chi, come Carlo Verdone e Stefania Rocca, protagonisti dell’intelligente commedia L’amore è eterno finché dura, per assicurare longevità al rapporto giurano fedeltà alla ribattezzata teoria degli istrici: mai troppo vicini, né troppo lontani e, possibilmente, vivere in case separate. Un principio arduo da mantenere per i single inossidabili, soprattutto in questo periodo di caro-case. Ma, in un’epoca dominata da incontri speed-date e chiacchiere virtuali on line, esiste ancora il segreto per tenere uniti, armoniosamente, due cuori nella stessa capanna? Dopo il successo di pubblico riscosso la scorsa stagione, dalla sera di San Valentino al teatro Flaiano, tutti gli spettatori - conviventi e no - sono invitati a scoprire come trarre giovamento dai bisticci verbali col partner grazie a Pericoli di coppia 2, ironica pièce diretta con umorismo da fumetto da Claudio Insegno. Nei panni dei due conviventi sull’orlo della crisi di nervi tornano i protagonisti della prima puntata teatrale, Marco Cavallaro (anche autore dello script) e Claudia Campagnola, che l’anno scorso erano riusciti brillantemente a mettere in scena il caos che suscita l’amore e le problematiche relative alla convivenza tra single trentenni afflitti da affanni e insicurezze. Alla coppia di innamorati stavolta viene affiancato un terzo incomodo - l’attore Franco Silvestri - personaggio che tenterà di mediare con saggezza le discussioni casalinghe viste dall’ottica di lui e di lei, prodigandosi nell’elargire utili consigli sia all’uno che all’altra parte. Riuscirà nell’intento?
«Il litigio, se ben utilizzato nel ménage, è un importante strumento di conoscenza reciproca». La tesi, promulgata dallo psicologo della comunicazione Guglielmo Gullotta, avvocato civilista ed esperto matrimonialista nel suo libro Commedie e drammi del matrimonio (Feltrinelli) illustrato dal vignettista Chiappori, ha già fornito lo spunto per la realizzazione del primo capitolo teatrale della pièce Pericoli di coppia ispirata ai problemi di comunicazione tra innamorati: dalle coppie delle caverne fino ai giorni nostri. Coppie bizzarre avvelenate dai modelli televisivi e dai comportamenti sociali, coppie scoppiate avvelenate dalla routine e dai nuovi costumi sociali, fino alle coppie in crisi irreversibile schiacciate dalla convivenza e dalle responsabilità. Litigare bene, afferma Gullotta, però, è il primo passo per non litigare. Vero. Un sano confronto di coppia può essere utile ai giovani innamorati che sfruttano il battibecco amoroso per alzare il tasso di passionalità nei primi momenti di stanca. E, a giudicare dal trend, pare che il diverbio scientificamente gestito seguendo un apposito decalogo apporti dei benefici alla crescita armoniosa delle coppie rodate. Provare per credere. Si replica fino al 12 marzo.