Quando la mano pubblica fa rima con fallimento

Di vituperabili vergogne e grandi incompiute è lastricata la storia degli interventi della mano pubblica in Italia. Pietre miliari che vorremmo dimenticare, fatte come sono di ritardi e manchevolezze, di ingordigia e anche solo di banale incapacità. Pietre miliari che è però doveroso ricordare in giorni come questi. Giorni in cui una nostalgia degna di miglior causa sembrerebbe voler tornare ai tempi in cui un Cervello Pensante centrale non c’era. E restavano solo le insipienze e gli appetiti locali. Ripercorrere così con la memoria quel cammino sbagliato è esercizio penoso e umiliante; doloroso e a volte, per assurdo, perfino comico. Ma sempre, tuttavia, istruttivo.